La visualizzazione della poesia che appare accedendo a questa pagina è gestita in modo randomico. Aggiornando la pagina con i comandi del proprio browser (tipicamente cliccando su F5) o riaccedendo alla medesima pagina dalla stessa o da diversa postazione, verrà quindi caricata ogni volta una poesia diversa.
Cliccando su Tutte le poesie si ottiene invece l’intero elenco delle poesie iscritte in ordine alfabetico per cognome dell’autore."

Poesia precedente Poesia successiva
Ricerca per autore: A - B - C - D - E - F - G - I - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - V - Z Tutte le poesie


Tratti di me
di Renato Fedi

Tratti di me come tatuaggi
scendono punto a punto sulla pelle
gocce che indissolubili
segnano quella nudità fanciulla
che del tuo corpo è immagine.

Segnano ogni attimo
immortali note di sinfonia d’amore
sul pentagramma impavido
che è lo sfiorare di labbra
lieve tra i tuoi seni turgidi.

Unico tratteggiar tra i sensi
che è rete di cattura a strascico
quelle mani che sanno trovar porto
lì dove il desiderio ha fuoco
che non vuole cercare acqua.

Tratti di me indelebili
sono tra le tue notti al sapor di pace
quando al sonno cedi l’onda
che nel consumato amore
s’è frantumata in sparse gocce.





Vota   Commenti